Rocky, Rambo, Ibra – Il gioco

Qualcuno di voi ha visto “The Expandables”?
E’ il penultimo “capolavoro” (l’ultimo è il suo sequel) di Sylvester Stallone. Racconta le vicende di un gruppo di mercenari capitanati proprio da Sly. Il film è, al tempo stesso, un omaggio al cinema d’azione degli ultimi trent’anni e un esempio della peggiore cinematografia da botteghino. Il cast è però d’eccezione (il sequel ha subito qualche leggera variazione): Stallone appunto, Jason Statham, Jet Li, Dolph Lundgren, Steve Austin, Mickey Rourke, Randy Couture, Eric Roberts. Tutti gli attori vantano – o nascondono – carriere da bad boys, spesso in film di serie b, e curriculum da lottatori di varie arti marziali.
Io l’ho visto e, seguendo una legge di Sherlock Holmes che applico da quando ho cominciato a leggere Conan Doyle, mentre lo guardavo già lo rimuovevo dalla testa. Per questo motivo, e per molti altri che potrete facilmente immaginare, non ricordo quasi nulla.
Frammenti. La solita nazione inventata, il classico dittatore, la ragazza eroina e che dimostra più coraggio della masnada di palestrati, tante armi, l’emiparesi facciale di Stallone. Niente più, oltre il concetto di mercenario.
Non potendomi agganciare alla reale figura del mercenario, del contractor contemporaneo – perché non se ne potrebbe scherzare in alcun modo e non vorrei mai essere così indelicato -, rimango sul film come spunto per l’argomento di queste poche righe: il calciatore Zlatan Ibrahimovic.
Il giocatore svedese ha completamente rivoluzionato la figura del mercenario nello sport, cambiando maglia non con una frequenza particolarmente alta ma con la fortuna di vestire sempre colori di squadre di primissimo livello, e facendosi pagare profumatamente. Non ho un giudizio a proposito e vorrei – con obiettività – sottolineare che la maggior parte dei lavori si svolgono per la paga e non per la soddisfazione di svolgerli: più importante di come si guadagna, è il come si spende.
La rivoluzione di Ibrahimovic non sta nella ricerca del contratto più sostanzioso, del miglior offerente, ma nella capacità di mostrare una faccia di bronzo a ogni presentazione nella nuova squadra di turno.

Vi propongo quindi un gioco.
Paris Saint Germain, Juventus, Internazionale, Milan, Barcelona.
Vediamo quanto siete bravi ad associare queste squadre alle frasi pronunciate da Ibrahimovic durante ogni prima conferenza stampa, tenendo a mente che, prima di queste cinque, ha giocato in Svezia con il Malmo e in Olanda con l’Ajax.
Ometto volutamente qualche dato per rendere possibile il gioco, sostituendolo con delle XXX. Inoltre il nome della squadra è sempre sostituito dalla Longobarda e quello dei dirigenti da Oronzo Canà.

Non barate: con Google e Youtube so’ bboni tutti.

Paris Saint Germain, Juventus, Internazionale, Milan, Barcelona.

1 – Sono davvero molto felice di essere qui, è come se stessi vivendo un sogno. Sono davvero felice, più felice di me ora non c’è nessuno. Ringrazio chi ha reso possibile qualcosa che agli occhi di tutti sembrava impossibile.
2 – Finalmente sono qua e tra tutte le squadre con cui ho giocato questa è la maglia più bella che indosso.
3 – Sono stato davvero molto felice quando ho saputo che la Longobarda era interessata a me. Fin da quando ero bambino la Longobarda è stata la mia squadra preferita in XXX (nazione della squadra, n.d.S.). Sono molto contento che tutto sia andato così bene.
4 – Voglio ringraziare la Longobarda e Oronzo Canà perché hanno reso possibile qualcosa impossibile. E’ un grande passo avanti nella mia carriera, un’altro sogno che diventa realtà.
5 – La Longobarda è una delle migliori squadre al mondo. Non capita tutti i giorni di avere un’opportunità così, specialmente per un XXenne (età di Ibrahimovic, n.d.S.). Sono stato fortunato a essere stato chiamato e naturalmente ho detto subito sì alla Longobarda.

3 pensieri su “Rocky, Rambo, Ibra – Il gioco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...