Top Album 2012 – ale-bu

Quando mi sono reso conto che era ormai la fine dell’anno e quindi tempo di preparare questa classifica mi ha preso un attimo il panico. Già normalmente le mie capacità organizzative non sono proprio il massimo (eufemismo per “se c’è qualcosa che posso incasinare, difficilmente sbaglio”), ma in questo periodo credo di aver raggiunto vette che farebbero invidia a Reinhold “altizzima-purizzima-levizzima” Messner. Con un filo di speranza ho buttato un occhio alla pila di dischi, sperando che il caso avesse mantenuto un qualche ordine, ma la fortuna aiuta gli audaci e non i disordinati cronici. Però non mi sono perso d’animo.
In fondo, di concerti ne ho visti tanti.Di dischi ne ho comprati parecchi. Ok che non soffro della “sindrome da disco nuovo”, per cui mi capita spesso di portarmi a casa e ascoltare compulsivamente cose uscite un decennio abbondante fa, ma riuscire a scremare quelli usciti nel 2012 non poteva essere così difficile. E’ stato così difficile, ma forse ce l’ho fatta. Provo anche a mettere un minicommento per ciascuno, perché altrimenti lo spazio bianco non mi piace. Spero solo di non rompere troppi dei 7″ sparsi sul pavimento domattina quando scenderò dal letto.

ps: ovviamente, la “posizione in classifica” conta quello che conta. Ovvero un cazzo. Alla fine sono solo i 10 dischi che ho ascoltato con più piacere quest’anno.

#01

forgetters200

Forgetters – S/T
I’m not immune

Quando è uscito l’EP dei Forgetters era la cosa più Jawbreaker che potessi immaginare, Jawbreaker a parte. Per cui quando ho ascoltato questo disco ho avuto almeno 30″ di smarrimento. E’ “diverso”, come erano diversi i JtoB. Ma è bello da non smetter più di ascoltarlo. Io a Blake Schwarzenbach voglio un bene dell’anima.

#02

masked200

Masked Intruder – S/T
Heart Shaped Guitar

Disco punkrock dell’anno. Sarà pure iperprodotto, sarà un po’ paraculo, ma alla fine ce ne fossero così. L’ho tenuto nell’autoradio per due mesi abbondanti, ascoltandolo tutti i giorni. Cosa che non mi capitava da So Long Astoria degli Ataris. Solo che in quel caso mi si era rotta l’autoradio, e mi ero stufato dopo 5 secondi, ma non veniva più fuori.

#03

masked200

Amanda Palmer & The GTO – Theatre is Evil
Want it Back

Un mese fa, all’annuncio della data al Magnolia di marzo 2013, ho fatto un salto sulla sedia. 10 giorni fa, all’annuncio della cancellazione del tour, sono riatterrato sulla sedia. L’essere rimasto a mezz’aria per 3 settimane buone testimonia quanto mi sia piaciuto questo disco. Come qualsiasi cosa faccia Amanda Palmer.

#04

masked200

OFF! – S/T
Feeling are Meant to be Hurt

Ogni volta che penso che Keith Morris ha quasi 60 anni mi viene male. E dal vivo qualche mese fa non ci credevo. E’ un disco favolosamente anacronistico, veloce all’inverosimile, con dentro tanta di quella rabbia concentrata in botte da 90 secondi scarsi che quando arrivi in fondo ti viene quasi da prendere fiato. Anche se lo ascolti sul divano.

#05

masked200

The Leeches – Underwater
Piranha Boys

I Leeches per me sono semplicemente il miglior gruppo italiano. Non solo dal vivo, dove vincono a mani basse. In assoluto. Quelli da andare a vedere ogni volta che puoi, anche se li hai visti la settimana prima e li rivedrai quella dopo. Ora anche per sentire i pezzi di Underwater.

#06

Bob Mould – Silver Age
The Descent

Forse sono semplicemente fortunato a non essere un fan della “novità a tutti i costi”. Per cui non mi pongo nemmeno il problema se Silver Age sia un disco innovativo o meno. Sono semplicemente 10 pezzi scritti bene e suonati/cantati meglio. Alla fine, cosa vuoi di più?

#07

masked200

Cheap Girls – Giant Orange
Ruby

L’anno scorso sono andato per la prima volta all’Arci Dallò – per inciso uno dei più bei posti dove vedere un concerto – a vedere i Lemuria. Di spalla c’erano i Cheap Girls, mai sentiti nominare. Sono tornato a casa con il loro primo disco, tra punkrock e college rock, che mi era piaciuto un sacco. Questo è meglio.

#08

masked200

Teenage Bubblegums – Learn From Yesterday, live For Today, Pray for Tomorrow
Night at the Movies

Sono di Forlì, sono giovani e mettono insieme dieci canzoni velociveloci melodichemelodiche in meno di venti minuti totali. Che quando finisce ti viene da dire: “ostrega, ce ne stavano bene un altro paio”. Il che è un buon segno. Come alzarsi da tavola con ancora un filo di fame.

#09

masked200

The High Hats – And Then Came Cancer
Heartbeaten by the Police

New entry dell’ultimo minuto, nel senso che ascoltando il consiglio del mio amico Robi lo sto ascoltando per la prima volta da quando ho iniziato a scrivere. Ho trovato una recensione geniale che lo definisce “il miglior disco mai realizzato da un gruppo di Borås“. Nonostante non sia ferratissimo sull’argomento, sottoscrivo.

#10

masked200

Movie Star Junkies – Son of the Dust
A Long Goodbye

La prima volta che li ho visti dal vivo non è che sapessi bene cosa aspettarmi. Chiedi “cosa fanno?” e ti rispondono “mah, tipo punk blues”. Io ho annuito, facendo finta di aver capito. Poi finalmente hanno iniziato e ho comprato il disco. Ancora non so se facciano davvero punk blues, non so nemmeno se esista il punk blues. Però mi piacciono.

Extra:

P!nk – The Truth About Love
Try

Non so bene perché Pink mi piaccia così tanto. Però è così. Dai tempi di Lady Marmalade, dove dava la merda a tutte le altre.

Piccole Chicche – 7″ e EP:

Non sono “dischi interi”. Ma sono 4 cose piccole piccole che a non ascoltarle ci si perde qualcosa.

The Sensibles
S/T 7″

Miss Chain & The Broken Heels
Rainbow 7″

Kepi Ghoulie & Dr. Frank
Two Minute Itch / My Computer said Kill

MEGA
May the Force be with You

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...